Food ReLOVution con amore si può cambiare

Che cos’è e perché la Food ReLOVution?

Food ReLOVution è innanzitutto una bellissima parola. Qui stiamo parlando di Rivoluzione ed è chiaro, oggi più che mai, che la Rivoluzione non può più prescindere dall’amore.

Possiamo farla senza far parte di un movimento estremo, senza esaltazione e senza frustrazioni? Certamente Sì! Food ReLOVution è una rivoluzione a portata di tutti. Per questo ho scelto di farmene portavoce e ora ti spiego come funziona…

La campagna di crowdfunding , grazie al supporto di migliaia di persone come te e me, ha permesso la realizzazione del nuovo docufilm di Thomas Torelli che proprio in questi mesi del 2017  viene proiettato in tutta Italia e anche all’estero. Chi lo desideri può contattare il sito ufficiale e organizzare una proiezione anche nella propria zona di residenza.

Dopo il successo senza fine di Un Altro Mondo, Food ReLOVution ci dona informazioni preziose e inedite sulla produzione e la distribuzione del cibo, e ci aiuterà a capire come sceglierlo in modo più consapevole. Non è necessario diventare vegetariani estremi, ma essere informati e scegliere sì!

L’amore, unica via percorribile per fare la ReLOVution.

Non è una questione di voler fare i “buoni e i bravi a tutti i costi”. Si tratta semmai dell’unica via percorribile e, per molti, alla luce di continui accadimenti drammatici, la cosa sta diventando lampante e urgente. Stiamo parlando di qualcosa che ci porta in prima linea come guerrieri perché non c’è più tempo per dormire in piedi. Non è più tempo di trincerarci nelle nostre abitudini e convinzioni e dire: “io sono fatto così e non posso cambiare”.

Cambiare si può e di cambiare viene voglia quando si sente che lo si sceglie. Quando non è imposto. Quando non deriva da un lavaggio del cervello o da un senso del dovere. Paradossalmente oggi è senza dubbio nostro dovere agire, perché il nostro Pianeta, e con lui le nostre vite, stanno collassando, ma noi vogliamo scegliere in ogni istante e lo facciamo a partire dalle parole.

La ReLOVution si fa scegliendo di essere responsabili.

Le parole sono il primo fondamentale atto di scelta. Sappiamo, e non ancora abbastanza, quanto siano importanti anche dal punto di vista energetico. Sappiamo che dire dovere produce una risposta interiore di un tipo, e dire responsabilità ne produce una molto diversa, e noi qui scegliamo di essere responsabili.

Intendiamo cioè riconoscere il nostro potere personale e smettere di raccontarci storie per continuare a non vederlo o sottovalutarlo, perché dove c’è questa attenzione c’è anche la vita che si rinnova.

C’è l’energia pulita che irrompe e porta il cambiamento che vogliamo nel nostro intimo e all’esterno

nella stessa dose in cui lo sperimentiamo dentro perché non c’è distanza fra dentro e fuori. La nostra realtà quotidiana è lo specchio di quello che abbiamo dentro. Per molti questi sono concetti noti ma adesso è tempo di condividerli con gli altri, di vederli  tradotti in concreto, con i nostri stessi occhi e nella nostra vita, non più per sentito dire.

Realizzare noi stessi, e portare avanti la nostra rivoluzione, significa portare la rivoluzione o meglio la ReLOVution anche là fuori, e il secondo atto della ReLOVution, dopo la scelta della parola, è la scelta del cibo. Per questo parliamo di Food ReLOVution.

Perché ho deciso di sostenere Food ReLOVution.

Così come per lavoro scelgo accuratamente le parole, e le considero uno strumento essenziale per relazionarmi con le persone, allo stesso modo vedo e sento che il cibo che ingerisco agisce a tanti livelli nella mia vita intima e sociale perché:

  • Comporta continui cambiamenti nel mio corpo.
  • Contribuisce alla conservazione o al deterioramento del mio stato di salute generale.
  • Mette in circolo, o meno, risorse intellettuali e creative.
  • Mi permette in quanto energia, di cogliere, o meno, le informazioni e le opportunità che mi giungono continuamente dall’esterno e dall’interno.
  • Rende possibile, o meno, decodificarle e rielaborare il tutto in modo sano ed efficace anche per trasferirlo con la stessa energia.

La scelta consapevole di cosa mangiare rende la vita più qualitativa e perché no, utile, e per vivere e lavorare bene è necessario stare bene ed essere pieni di gioia!

Il cibo che ingeriamo aumenta o diminuisce, in tempo reale, la nostra libertà di scelta. Condividi il Tweet

Così, come per fare la rivoluzione non possiamo più prescindere dall’amore, allo stesso modo non possiamo più prescindere da una scelta responsabile del cibo.

Per vivere una vita migliore, per lasciare qualcosa di meglio ai nostri figli, è tempo di fare la nostra rivoluzione o meglio la nostra Food ReLOVution.

L’amore, energia propulsiva di ogni progetto di valore

Thomas Torelli, autore e regista di successo, ha dato il via al  suo nuovo progetto mentre la sua bambina veniva alla luce, interrogandosi come padre, e chiedendosi cosa poteva fare per assicurare alla figlia un futuro migliore o almeno un futuro.

Alla base di questo nuovo film documentario c’è allora il più grande atto d’amore che l’essere umano conosca: donare la vita. Quale migliore auspicio e garanzia di autenticità per un film dedicato al cibo, nostra primaria fonte di vita?

Food ReLOVution è una profonda indagine sull’industria alimentare che vede coinvolti alcuni fra i massimi esperti in materia e promette di riversare su di noi una cascata di informazioni preziose e inedite.

Ci svela ciò che accade dietro le quinte della produzione alimentare industriale, per  aiutarci ad aprire gli occhi su tante verità, in parte note, in parte ancora sommerse, e ci permette di creare uno spazio di informazione libera, proprio grazie alla nostra azione congiunta.

Il film è un potente stimolo per attivare la nostra personale scelta.

Contribuendo con il valore di una colazione al bar o di un pacchetto di sigarette alla campagna di crowdfunding, abbiamo reso possibile il montaggio e la distribuzione libera del film e, dopo la visione di Un Altro Mondo, ci garantiamo ancora una volta:

  • Un’informazione  non manipolata e creata per vederci chiaro.
  • Donata dalle persone alle persone.
  • Dove noi siamo i soli a giudicare il valore etico e a produrre, se lo riterremo, un sincero e colossale impatto sociale, come continua ad accadere con Un Altro mondo.
Il cibo è il carburante primario di ogni nostro sogno. Condividi il Tweet

Come si fa una Food ReLOVution a casa propria?

Di fronte a queste premesse ci si può sentire intimoriti e si inizia magari a fare marcia indietro, a pensare che queste rivoluzioni siano roba da attivisti sfegatati, vegani estremi, sostenitori di un qualche partito, invece il bello della Food ReLOVution è che parte da persone comuni, con una vita comune, con una famiglia a carico,

con soldi nemmeno tanti, ma di certo con sogni grandi, e un cuore che ha voglia di espandersi e che non è felice di coltivare soltanto il proprio piccolo orto, ma vuole poterne regalare i frutti a tutti quanti

e sa che, per esempio, proprio partire da un piccolo orto, è un’azione gloriosa. Una delle più coraggiose che si possano compiere oggi.

Armati di micro rastrelli  possiamo essere “guerrieri verdi sul terrazzo” e non ci spaventerà inserire fra le nostre piante ornamentali qualche bel vaso di aromatiche, un bastoncino per sostenere il pomodoro che alla luce di marzo ci allieterà con i suoi frutti rossi! Insomma qui vi faccio sorridere ma…

la questione è proprio questa ed è davvero semplice, così semplice da poter diventare un gioco bellissimo da fare a casa con i propri cari, facendo divertire i bambini, e cogliendo qualche prezioso consiglio dei nostri anziani.

Come dice la mia amata Amma (per chi non la conoscesse vedere Amma italia o Embracing the World ) si tratta davvero di compiere piccole azioni come piantare dei semi, appendere un nido per uccelli, creare un angolino per attirare le api fra i fiori del nostro giardino, coltivare patate addirittura in un sacco da spazzatura sul terrazzo. Imparare a raccogliere l’acqua piovana o riutilizzare quella  impiegata per preparare le verdure, per innaffiare le piante.

Food ReLOVution significa scegliere consapevolmente

La visione di Torelli è perfettamente in linea con tutto ciò, perché chi è correttamente informato sa che oggi non c’è altra via che l’azione quotidiana, compiuta nel proprio contesto di vita e quindi, anche iniziare ad acquistare il proprio cibo dai produttori locali è un impegno di facile attuazione. Basta fare un minimo di ricerca. Tutti nella nostra zona di residenza possiamo trovare almeno un produttore di fiducia.

Questo non è un banale passatempo per dare un senso al vivere ma comprendere, come dice sempre Amma, e come ben raccontano in altre parole filosofi e scienziati intervistati nel film Un Altro mondo, che siamo perle infilate nello stesso filo e qualunque piccolo gesto, compiuto con amore, porta ripercussioni profonde e benessere duraturo all’intera catena. Ce lo ripetono leaders spirituali e governanti illuminati.

Non possiamo più ignorarlo perché sostenere e condividere questo genere di progetti significa sostenere noi stessi, adesso!

Cerca la prossima proiezione in programma oppure contatta il team per organizzarne una!

Se ti interessa il cambiamento raccontato grazie agli incontri con chi ne fa una scelta di vita e responsabilità personale, leggi gli altri articoli della categoria  eventi e recensioni.

Il desiderio di divulgare storie e iniziative legate al cambiamento, inteso come volontà e voglia di riconoscersi, prendere in mano la propria vita e farne il miglior viaggio possibile, è parte integrante della missione del mio blog e vorrei aggiungere oggi, della mia vita.

Prima di salutarci: vuoi scrivere ma non riesci a mettere ordine fra le idee? Hai mai pensato che a volte non si porta avanti un progetto semplicemente perché si è da soli? Se vuoi darti l’opportunità di convogliare la tua creatività, la tua storia professionale in un risultato concreto su carta o in digitale,

Scopri se posso esserti d’aiutoIl gatto che scrive per te www.barbarazippo.net

E se vuoi restare in contatto con me e ricevere in anteprima notizie su prossime iniziative, diverse dall’ordinario, per migliorare la qualità della tua vita, anche quella digitale…Iscriviti alla newsletter di www.barbarazippo.net  in meno di 30 secondi! Scrivi il tuo nome sul modulo che visualizzi nella barra a destra e autorizza trattamento dati e ricezione delle email. Fine! Se stai visualizzando da smartphone scorri fino in fondo e vedrai lo stesso modulo. Ti aspetto! Grazie!

iscrizione newsletter barbarazippo.net