Esistono solo due tipi di scrittori secondo Arthur Schopenhauer

Che scrittore sei?

Scrivere è un’arte difficile perché richiede una grande elaborazione mentale. Quando le persone dicono: “Non so cosa scrivere”, spesso significa che non hanno speso abbastanza tempo per formulare le loro idee. 

O a volte, proviamo a scrivere qualcosa in cui non crediamo veramente. 

Molti anni fa ho iniziato a scrivere narrativa. Ma, come la maggior parte delle persone che cercano di scrivere, non avevo idea da dove iniziare o cosa dire. 

La verità era che mi piaceva l’idea di scrivere romanzi. Non credevo veramente alla storia che ho cercato di scrivere. Quindi non è mai diventato nulla di che. 

Per anni non ho capito perché non potessi scrivere narrativa. Ma quando ho letto Aforismi per una vita saggia di Arthur Schopenhauer, il pessimista tedesco, finalmente ha funzionato.  Egli scrisse:

Ci sono soprattutto due tipi di scrittori: quelli che scrivono per amore di ciò che hanno da dire e quelli che scrivono per amore della scrittura. I primi hanno avuto idee o esperienze che sembrano loro degne di essere comunicate; i secondi hanno bisogno di soldi ed è per questo che scrivono – per soldi “.

Mentre alla maggior parte di noi piace credere di scrivere perché abbiamo qualcosa da dire, la verità è che la maggior parte della nostra scrittura è per denaro o riconoscimento. Ora potresti pensare: “Un giornalista o un copywriter usa le proprie parole per guadagnare denaro”. È vero. Ma non è questo che intendeva Schopenhauer.

Stava parlando di persone che scrivono deliberatamente senza dire nulla. Ad esempio, spesso mi imbatto in articoli o scritti che mi fanno pensare: “Aspetta, qual è il punto?” Si tratta di un tipo di scrittura che va avanti e avanti senza smuovere il lettore.

Adotta la mentalità Schopenhauer

Mi piace il lavoro di Schopenhauer perché è puro. Ha vissuto secondo i suoi valori e non ha mai avuto paura di rinunciare a un incarico che non sosteneva pienamente. Nel 1820 fu assunto come professore all’Università di Berlino. 

Ma a quel tempo, Hegel, un altro filosofo tedesco, era il principale pensatore dell’università. Schopenhauer non era d’accordo con le sue idee e definì Hegel un “goffo ciarlatano”. 

Cosa fece dunque Schopenhauer? Affrontò Hegel in una battaglia universitaria testa a testa. Programmò le sue lezioni nello stesso orario di Hegel. Sfortunatamente, nessuno si presentò alle lezioni di Schopenhauer. Ma lui si rifiutò di cambiare i suoi orari. Così lasciò e rinunciò alla sua carriera di professore. 

Lo amo. Certo, Schopenhauer ha mostrato una certa ostinazione infantile. Ma lui era se stesso e aveva qualcosa da dire.

Questa è la mentalità di uno scrittore vero e onesto. Scrive perché ha sperimentato qualcosa nella vita. Scrive perché si è reso conto che non può nascondersi al mondo. Questo è ciò che rende buona la scrittura. Condividi il Tweet
Credits Canva Photos

Scrivi la tua verità

Potresti pensare: “Chi sono io?” Bene, sei un individuo con una voce! Non pensare mai di essere inferiore a qualsiasi altra persona. Non c’è differenza tra te e Hemingway. 

Entrambi avete un DNA simile, siete nati e un giorno morirete. Certo, egli ha sperimentato molte cose uniche, ma questo non sminuisce le tue esperienze.

A volte la tua prospettiva non viene fuori quando provi a scrivere. Probabilmente non hai ancora formulato bene il tuo pensiero o non hai la giusta strategia di scrittura per esprimerti. In questi casi, hai semplicemente bisogno di un nuovo input. Ecco tre modi per aiutarti a migliorare nell’avere qualcosa da dire:

  1. Nutriti di informazioni di buona qualità: leggi libri e articoli che ti fanno riflettere. Cose che ti aiutano a ottenere intuizioni su temi che non hai mai esplorato. 
  2. Fai le tue ricerche ed esperimenti: le storie migliori vengono da persone che parlano per esperienza. Questo è uno dei motivi principali per cui ad esempio sono stato attratto dal lavoro di Hemingway. Si potrebbe dire che è un uomo che ha fatto molte cose nella sua vita. Si tratta di essere originali e di intraprendere una strada non battuta da altri. A nessuno interessa la milionesima storia di viaggio a Bali zaino in spalla… 
  3. Pratica : Ogni giorno, esercitati a formulare i tuoi pensieri in modo chiaro e conciso. Non devi necessariamente scrivere ogni giorno. Ma quando parli alle persone, dedica qualche secondo a pensare prima di parlare. E quando hai finito di comunicare il tuo messaggio, fermati. Spesso andiamo avanti e avanti per chiarirci. Abbi il coraggio di dire qualcosa e fermati. Guarda come risponde l’altra persona.

Ogni persona ha una serie unica di esperienze che modella la sua visione del mondo.

Credits Canva Photos

Se ti manca l’ispirazione, prova l’introspezione. Cosa hai imparato dai tuoi fallimenti o successi passati? Quali intuizioni o sentimenti vuoi esprimere dopo aver vissuto le tue più grandi tragedie o le tue maggiori fortune? 

La scrittura è una forma di espressione. Se riesci a scrivere delle esperienze passate in un modo in cui un lettore può relazionarsi e da cui imparare, allora hai fatto il tuo lavoro. Potrebbe trattarsi di poesia, narrativa, saggistica o anche un messaggio di testo o una email.

Puoi ancora scrivere per soldi

Anche se scrivi principalmente per guadagnare di più, se il tuo lavoro è veramente utile, è prezioso. Ma sii disposto a rinunciare a tutto per rimanere fedele a te stesso. È così che possiamo rimanere genuini. Ho scartato molti dei miei scritti perché non erano utili. 

Uno scrittore deve prendere sul serio il tempo del lettore. Una scrittura chiara e precisa ti assicura di non far sprecare tempo al tuo lettore.

Sappiamo tutti come ci si sente a leggere opere scritte esclusivamente per soldi. Come dice Schopenhauer:

Quando le persone iniziano a scrivere per il loro guadagno, diventa automaticamente un male. Lo scrittore si preoccupa solo di dire cose che piacciono agli altri”.

Scrivi la tua verità. Scrivi ciò che intendi veramente e in cui credi. Questa è l’unica scrittura che valga la pena leggere.

L’articolo è la fedele traduzione di https://dariusforoux.com/arthur-schopenhauer/

Ringrazio sentitamente Darius Foroux per la gentile concessione.

Photo Credits by Canva

Visita il sito o contattaci per realizzare il tuo progetto editoriale o audiovisivo indipendente

Scopri la Squadra di #entranellatuastoria