Il giorno fuori dal tempo

Il Giorno fuori dal tempo per ricominciare da sé.

AGGIORNAMENTO 2019 – Anno Mago Magnetico bianco 26/07/2019-24/07/2020

Parte l’onda incantata di drago magnetico rosso kin 1 che segna il nostro proposito. (13/07/19) Drago è la nascita. Il nutrimento. La fiducia. L’essere. In questi 13 giorni, dal 13 al 25 luglio, il proposito da coltivare è essere coscienti, riporre fiducia nel proprio personale cammino senza pensare se ciò che amiamo e vogliamo realizzare ci porterà il denaro che ci serve per vivere. Nulla ci mancherà. La mente guarda sempre al futuro e si preoccupa per cose che immagina accadano e spesso non accadono. Il drago rosso ci nutre come una madre e un padre amorevoli. Nulla mancherà al nostro cammino.

Avere fiducia non significa restare passivi ma “camminare il cammino”. La mente cerca sempre la comparazione con ciò che è stato, setaccia il passato o il futuro immaginario per evidenziare difficoltà. Il lavoro sulla mente è costante. Serve vigilanza continua sui propri pensieri. Non si acquisisce questa competenza in un corso di un fine settimana.

Il risveglio arriva quando si inizia a rendersi conto dei propri pensieri.

Il corpo è veicolo di coscienza e spirito. In questi 13 giorni ci si nutre di energia che rafforza nuovi progetti e intenzioni. Questo è il tempo adeguato per iniziare, conferire risorse per poi portare a compimento.

Non restare solo nell’emozione ma agire. Questo è il tempo. E il tempo è la cosa più preziosa che abbiamo, ben oltre il denaro. Per i maya infatti il tempo è arte e ha senso perché ci consente di creare. Continuiamo dunque a creare e facciamolo ancor più consapevolmente ora.

13 giorni per essere assertivi, dire e fare ciò che pensiamo e vogliamo veramente.

Possiamo dare e imparare a ricevere. Dare senza mai ricevere porta ad un certo punto a sentirsi svuotati. Assertività è dire ciò che realmente sentiamo, senza essere aggressivi o violenti ma guardare negli occhi e dire se si sta dando senza fine e non c’è scambio…

L’energia del drago chiede di esprimersi non di esplodere. Il drago chiede di essere assertivi non tanto in ciò che diciamo ma in come lo diciamo. Non è con le grida che si ottiene né con il vittimismo.

L’attività solare di questi giorni è intensa. Si raccomanda di mantenere calma, pace, armonia.

Mantieni la pace e sii assertivo perché esplodere significa solo dare alle fiamme e bruciare tutto.

Fonte: Parziale adattamento tratto dal video qui di seguito. Kin 3. Lunes 15 Julio 2019. Noche Electrica. “Sueños”. Sabiduria Maya. Tzolkin. Per approfondire (in spagnolo) Factormaya.com

Riporto anche questo interessante estratto che completa un quadro, seppure parziale perché l’argomento è immenso, rispetto al flusso lungo il quale ci muoviamo nel corso di questi 13 giorni con gratitudine all’autrice. Di seguito il link al suo testo integrale.

“Alle ore 23,38 del 16 luglio 2019 ci sarà un’eclissi parziale di Luna visibile dall’Italia a 24′ Capricorno. Si chiude così il Corridoio delle Eclissi apertosi il 02 luglio scorso con l’Eclissi totale di Sole in Cancro. Cancro e Capricorno costituiscono un Asse zodiacale di esplorazione molto interessante, già attivo dalla fine del 2018, tra il desiderio di solitudine e l’abbandono totale all’altro. L’Eclissi parziale di Luna in Capricorno si attiva nel giorno del Seme Giallo Auto-Esistente, Kin 4, le cui parole chiave sono Fioritura e Consapevolezza. Nel vuoto ci si rende conto di quali siano gli strumenti che permettono la manifestazione del sé, su quali semi sia necessario investire per irradiare ciò che siamo, di quali germogli prendersi cura per portarli a fioritura. Chiudiamo il ciclo dei 13 anni della purificazione emozionale con i valori del Capricorno-Cancro che consolidano tutto il lavoro fatto fin qui. Rimane solo ciò che ha un valore vitale fondamentale, il resto si disfa senza sforzo perché ha perso forma e consistenza.” Fonte: Astrologia intuitiva di Stefania Marelli http://ashtalan.blogspot.com/

Il 26 luglio 2019 inizia il nuovo anno maya, Mago bianco magnetico, e con esso un ciclo di 13 anni, associati all’emozione, alla spiritualità e al compimento di processi interiori. Iniziamo con il perdonare e rilasciare le persone e le situazioni realmente. Senza perdono non c’è mai risoluzione.

AGGIORNAMENTO 2018 –  Anno Luna Cosmica Rossa 26/07/2018-24/07/2019

L’anno Maya che inizia è dominato dalla luna, e per altro il 27/07/18 avremo un’importante eclissi che si inscrive all’interno del cosiddetto “corridoio” (costellato da eclissi minori). Questa scia di intensi fenomeni, ci stimola a guardare le nostre parti ancora in ombra, accettarle e superarle per raccogliere nuovi frutti dopo l’11 agosto 2018.

La luna ci rende più instabili ed emotivi, delicati e umorali. Capricciosi, infantili, suscettibili…ma anche sensibili, sensitivi, connessi alle energie sottili e femminili. La luna è madre, sorella, donna nell’accezione più elevata e sacra. Accoglie e dona nuova vita.

L’invito è preferire il raccoglimento interiore, la riflessione anziché  l’impulso nervoso a reagire. Da ciò derivano nuove comprensioni e il superamento di schemi di reazione rispetto a quello che viviamo come un torto.

Di fronte a eventi del genere,  possiamo invece tornare a guardarci dentro e, grazie al riflesso della luna, osservare come stiamo, come migliorare il rapporto con noi stessi e con la vita, piuttosto che soffermarci su cosa ci viene inflitto dall’esterno.

In questi giorni è suggerito di lasciare andare se possibile grazie a bagni di mare o comunque attività che ci portano a contatto con l’acqua.

Fare spazio interiore  e restare in silenzio ci aiuta a rafforzare gli intenti e conferire l’impronta decisiva al progetto di vita che stiamo cullando dentro di noi da lungo tempo, e di cui forse non abbiamo ancora avuto il coraggio di prendere atto.

Adesso abbiamo la possibilità di fare grandi passi nell’accettazione e integrazione di tutte le parti che ci compongono e favorire la piena espressione di noi, restando fedeli alla nostra natura più sincera e trascendendo i limiti emotivi e il bisogno di lottare per affermare le nostre ragioni.

Quello che segue è l’articolo che scrissi nel 2015 dove vi sono alcune spiegazioni sul perché questo giorno è chiamato “fuori del tempo” e su come è strutturato il calendario Maya.

********************************************************

Oggi nel mondo, molti festeggiano il Giorno fuori dal tempo, un giorno regalato che si può onorare dedicandosi all’arte, alla condivisione, all’esplorazione dei propri talenti e scegliendo così di dare al nuovo anno un’ impronta personale chiara.

Essere online oggi, con il mio nuovo blog, significa aver scelto di imprimere a quest’anno forza creativa, soddisfazione, rispetto degli obiettivi, risultati tangibili. Per me e per coloro che entrano in relazione con me.

Voglio provare a farti conoscere più da vicino il significato del giorno fuori del tempo. Ti va di seguirmi per qualche minuto?

Perché il giorno si chiama fuori dal tempo?

Il giorno si definisce letteralmente fuori dal tempo perché secondo il computo Maya, esistono 13 mesi composti di 28 giorni ciascuno, in accordo ai cicli lunari e femminili.

Il tempo dal quale sono scandite le nostre giornate è una convenzione. E se esistesse un altro tempo a tua misura? Condividi il Tweet

Moltiplicando 13 mesi per 28 giorni si ottiene un totale di 364 giorni. Oggi cade il 365° giorno che non è contemplato dal calendario Maya e pertanto è detto fuori dal tempo.

Il nuovo anno Maya ha inizio il  26 Luglio 2015, ed è sostenuto e guidato dall’energia di Mago bianco planetario. Uno dei 20 glifi o archetipi del sistema divinatorio utilizzato dai Maya.

L’approccio ricorda molto lontanamente la nostra astrologia ma l’impianto di base è molto più esteso e affonda nella notte dei tempi.

Iniziare a conoscere la propria impronta energetica fuori dal tempo ordinario.

Ciascuno, in base alla propria data di nascita, può conoscere il proprio glifo o segno Maya. Ogni glifo è caratterizzato da quattro energie che non sono altro che altri quattro glifi, che lo accompagnano nel viaggio dell’esistenza, detti anche kin.

Uno è la sfida, e rappresenta le conquiste possibili una volta che si accettano gli ostacoli naturali. Uno è il nutrimento, e simboleggia ciò con cui si entra più facilmente in sintonia.

Uno è la guida, che come un sole ispira e illumina i passi e le scelte.

Infine l’occulto, che si fa sentire dalle parti più recondite di sé e spesso è volutamente represso  poiché si tratta di una forza istintuale profonda non sempre semplice da accogliere.

La croce che viene a formarsi in tal modo, si presenta come un simpatico micro sistema galattico.

Al centro del tuo tempo ci sei tu. Attorno a te ruotano le energie con cui ti confronti quotidianamente, restando in ascolto e agendo. Condividi il Tweet

Ciascun glifo è inoltre caratterizzato da un tono in base alla data di nascita. Il tono è in sostanza un’impronta, un’attitudine con la quale ti poni anche fisicamente in relazione alla vita. Una sorta di marchio che ti rende riconoscibile agli occhi dei tuoi compagni di viaggio.

Io per esempio sono un kin 252, Umano giallo, e il mio tono è il 5 o intonante. Il mio tono di voce non è propriamente sommesso, e le parole che pronuncio nei momenti di gioia o di rabbia, anche senza volere sono udite.

Non solo segni. Diamoci anche un tono!

Esistono 13 toni abbinabili a ogni glifo e anche qui dall’incrocio fra i 20 glifi e i 13 toni, hanno luogo molteplici combinazioni. In questo caso 260.

La tabella che ne deriva, si chiama Tzolkin e su di essa, conoscendo le date di nascita, (l’ora non è necessaria), ci si può muovere per prendere confidenza con energie e talenti che riguardano noi e  le persone con le quali entriamo in relazione.

Tutto ciò può fornire una chiave di lettura per conoscere meglio se stessi e gli altri ed evolvere nella vita e nelle relazioni.

Un interessante aspetto sotteso al computo Maya, è che il tempo è ciclico ma non ripetitivo. Non si riparte dal via come a Monopoli ma si risale lungo una spirale che sale.

Ogni anno, si svolge cioè su un livello più elevato del precedente.

Non si tratta insomma di invecchiare soltanto, come ci ricorda il nostro calendario gregoriano anticamente formulato per gestire il pagamento delle tasse (!!), ma di evolvere sviluppando nuovi talenti, conoscenza di sé, maturità interiore, emancipazione.

Se l’idea e la simbologia del giorno fuori del tempo ti colpiscono e se queste informazioni ti incuriosiscono, puoi trovare diverso materiale in rete e acquistare qualche libro per approfondire la conoscenza.

Parliamo di una cultura antica. Di popoli che l’ignoranza e l’arroganza dei conquistadores hanno sterminato. Con loro molta saggezza e conoscenza è stata cancellata dal nostro pianeta. 

Ricordarsene oggi,  e imparare cosa significa celebrare un giorno fuori dal tempo, è un modo per riconnettersi alle parti più profonde e istintive di sé, ridonando slancio e motivazione al proprio tempo.

Se vuoi sapere quale sia l’impronta energetica che contraddistingue il nuovo anno, a partire dal 26 Luglio 2015, dopo il giorno fuori del tempo, leggi anche il mio articolo: Un anno di magia è iniziato

Prima di salutarci: vuoi scrivere ma non riesci a mettere ordine fra le idee? Hai mai pensato che a volte non si porta avanti un progetto semplicemente perché si è da soli? Se vuoi darti l’opportunità di convogliare la tua creatività, la tua storia professionale in un risultato concreto su carta o in digitale,

Scopri se posso esserti d’aiutoIl gatto che scrive per te www.barbarazippo.netAlla prossima! Grazie.